U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel.0373 226415 / 0373 399932
segreteria@pergolettese.it - ufficiostampa@pergolettese.it

Notizie 0/1

MUSSA:" LA VOGLIA DI VINCERE FARA' LA DIFFERENZA."

Torna Indietro

Dopo aver conquistato la salvezza con una giornata di anticipo e aver ottenuto l’ammissione ai playoff nell’ultima giornata di campionato, la Pergolettese si appresta a vivere questo sogno, impensabile fino a poco tempo fa, andando a sfidare, in gara unica, la Pro Vercelli (Vercelli, domenica 01 maggio, ore 16:30) sul sintetico del Silvio Piola . Prima della partenza per il ritiro di Novara, l’allenatore GIOVANNI MUSSA, nel suo commento pre-gara, non nasconde l’ambizione e la voglia di tutti nel volersi giocare col massimo impegno questa grande chance per provare a stupire ancora.

Mister, prima di tutto dobbiamo ancora soffermarsi a commentare questa qualificazione ai playoff arrivata sì nell’ultima giornata, ma meritatissima per il percorso dell’ultimo mese.
“ Si’ abbiamo fatto molto bene. Forse siamo andati anche oltre le più rosee previsioni. Quello che ci da’ maggior soddisfazione è che, a parte la gara di Lecco, da li’ in poi non abbiamo mai sbagliato una prestazione. Nessuno ci ha messo sotto sul piano del gioco: abbiamo sempre affrontato la giusta attenzione e con l’atteggiamento che è sempre servito.”

Dopo che ti è stata affidata la squadra, dove hai dovuto lavorato maggiormente sui giocatori, nella testa o sul piano atletico?
“ No, sul piano atletico la squadra stava bene, come lo è tutt’ora. Ho magari dovuto dare un po’ più di intensità negli allenamenti, ma scegliendo i momenti più idonei. Per quello che riguarda la testa, quella è una variabile che va’ a strettissimo contatto poi con l’aspetto tattico e tecnico. Se funzionano bene entrambe, anche la testa dei giocatori si alza di attenzione: il risultato poi è sempre la medicina più importante di tutto. Questa è una squadra di valore. Non arrivi ai playoff per caso, ci arrivi perché hai dei giocatori all’altezza. L’unico ingrediente su cui si puo’ lavorare è nel trovare i meccanismi all’interno della squadra e l’alchimia che tenga assieme tutto. Magari con un giusto dosaggio tra carica agonistica, lavoro atletico, personalità, ma alla fine è sempre il risultato che sblocca sempre tutto.”

A sette giorni dalla fine del campionato, c’e’ subito questo impegno con ilm primo turno playoff di girone con la Pro Vercelli. Come ci arriva la Pergolettese?
“Stiamo bene, in settimana ci siamo allenati molto bene. Ho diversi giocatori in grande condizione. Se prima l’aspetto fisico, il nostro peso atletico, ci penalizzava nelle palle alte o nei duelli corpo a corpo, adesso, con l’aumento delle temperature e con i campi più leggeri che permettono più strappi in velocità, con i nostri giocatori brevilinei riusciamo a sopperire a quella mancanza.”
Non esiste un pericolo rilassamento.
“ No, lo escludo nel modo più assoluto. Siamo ben consapevoli dell’impegno che ci aspetta. E’ una opportunità guadagnata con merito, che ha esaltato i nostri tifosi, arrivata dopo tanti anni di attesa. Non basta esserci arrivati, ma bisogna onorarla nel modo migliore: i ragazzi ne sono consapevoli e faranno di tutto per riuscire a proseguire.”

Si affronta la Pro Vercelli con cui si è perso si’ solo la gara di Coppa Italia ma ai rigori,mentre in campionato c’e’stata una vittoria e un pareggio, ma è una squadra di grande valore e si gioca sul campo sintetico: può essere un handicap?
“ Più che un problema, quello del sintetico, è una variabile. Chiaramente che ci è più abituato a giocarci sopra puo’ avere qualche vantaggio maggiore, come noi lo possiamo avere sull’erba. Non penso che questo possa fare la differenza, ma lo sarà la voglia di vincere, a quanto sei disposto a sacrificarti, alla passione che si metterà in campo per arrivare al risultato: questi saranno i fattori determinanti. La Pro Vercelli rimane sempre una grande squadra, con un attacco folle, fortissimo, così come anche la difesa. Senza considerare l’ultima gara in cui magari hanno staccato un attimo la spina, e ci può stare, prima avevano inanellato una serie lunga di risultati positivi. Sappiamo benissimo che andiamo ad affrontare una squadra più forte di noi, ma quello che conta nel calcio è sempre la voglia di vincere a fare la differenza.

Quali sono le condizioni di Mazzarani, che domenica è rimasto in panchina per un problema muscolare, e di Zennaro (sostituito per infortunio)?
“Mazzarani sarà a disposizione, anche se penso che non potrà fare l’intera gara. Non possiamo rinunciare a priori a un giocatore di questa esperienza e qualità che per noi è importantissimo. Discorso diverso per Zennaro che non è disponibile per Vercelli, e questo dispiace molto per il campionato che ha disputato.”




U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel. 0373 226415 / 0373 399932
Stadio      Contatti