U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel.0373 226415 / 0373 399932
segreteria@pergolettese.it - ufficiostampa@pergolettese.it

Notizie 0/1

GIANA ERMINIO - PERGOLETTESE . 1 - 1 (fotogeo)

Torna Indietro

Era la partita della verita’. Era la partita che doveva dare e poteva dare una svolta sulla classifica e sul potenziale delle due squadre. Aldila’ del risultato di parita’, che premia oltremisura la squadra di Cesare Albe’, una verita’ e’ sicuramente emersa , ed e’ che la Pergolettese e’ viva, ed e’ carica e pronta per battagliare con qualsiasi avversario. Un gol, un rigore parato da un super Marenco (che ha salvato in almeno altre tre occasioni la porta della sua squadra con interventi straordinari), un salvataggio sulla linea, un palo nei minuti di recupero; questo e’ quello che la squadra di Contini ha creato nell’arco di novantasei minuti di gara, e che solo un infortunio del portiere Ghidotti, a 3 minuti dal novantesimo, ha permesso ai locali di impattare. Una gara in cui aveva ormai perso ogni speranza di recupero, non essendo mai essere stata capace, aldia’ di una sterile supremazia territoriale nella ripresa, di creare pericoli per la porta di Ghidotti. Questa e’ la pura verita’,al termine di una partita che l’ha vista sempre in pieno controllo, con Franchi e un incontenibile Morello che, nella prima frazione di gioco con le loro giocate in velocita’, sono state due lame nel costato della difesa milanese, incapace di mettere il guinzaglio ai due indemoniati, orchestrati in cabina di regia da un Agnelli degno della fama e del prestigio calcistico che lo accompagna.
Dopo che Morello al 18’ ha scaldato i guanti a Marenco, dopo soli 4 minuti, il gol del vantaggio con lo stesso imprendibile Morello che ha ribadito in rete un pallone che Agnelli di testa aveva indirizzato sul palo, sfruttando un preciso cross di Girgi dalla sinistra. Passa un solo minuto, e Perico deve salvare sulla linea un tiro cross dello stesso sgusciante attaccante gialloblu. Al 34’ il primo miracolo di Marenco che ha deviato con la punta delle dita una conclusione di Franchi, al termine di una ripartenza veloce con assist al bacio di Agnelli. Con la Giana frastornata e incapace di reagire, un minuto dopo arriva la piu’ ghiotta occasione per la Pergolettese per raddoppiare, grazie a un calcio di rigore decretato per un atterramento in area di Franchi, servito in area in velocita’da un tacco di Morello ad opera di Pirola. Dal dischetto Franchi si e’ visto respingere il suo tiro da Marenco con un gran tuffo. Dopo la pausa per il te’, in campo si e’ presentata una Giana piu’ pimpante, con Albe’ che ha effettuato 3 cambi subito all’inizio del tempo, non contento della prestazione dei suoi e per dare piu’ vivacita’ alle azioni. La maggior pressione ha costretto la Pergolettese ad arretrare e fare affidamento sulla sua fase difensiva. L’unico risultato ottenuto, della pressione dei padroni di casa, e’ stato una serie di cross alti in area gialloblu, sempre preda dei centrali cremaschi. Al 76’ per la Pergolettese, la possibilita’ per chiudere definitivamente la partita quando Morello, servito da un lungo lancio dalle retrovie, si e’ trovato a tu per tu con Marenco, il quale e’ riuscito a deviare il suo tentativo di pallonetto. Molto sconforto sugli spalti dello stadio, dagli oltre 100 tifosi gialloblu giunti a Gorgonzola che non si capacitavano nel non essere gia’ in almeno  vantaggio a quel punto della gara. E come succede spesso nel calcio, al primo e unico errore difensivo, gli avversari sono giunti al pareggio. Un pallone scagliato in area gialloblu dalla lunga distanza, senza pretese e a spiovere, ha visto Ghidotti uscire in presa alta in estrema sicurezza, senza accorgersi di andare addosso ai suoi difensori, con la conseguenza di perdere  il  pallone. Il piu’ lesto e’ stato Cortesi, che avventandosi  pareggiando il risultato. Al 93’ l’ultimo brivido, per un palo pieno colpito da Panatti , con una punizione da almeno 30 metri con Marenco battuto. Al termine della gara  immisurabile la delusione e lo sconforto tra le fila gialloblu per un pareggio che sta’ molto stretto a Contini e Co.

Reti: p.t. 22' Morello; s.t. 26' Cortesi
GIANA ERMINIO (4-3-3): Marenco; Madonna, Pirola, Montesano, Perico (1'st Gioe'); Remedi (33'st Cortesi), Maltese (9' Capano); Piccoli (1'st Otele'); Perdrini (1'st Mutton),Perna, Pinto.
A disp. Leoni, Gamberetti, M.Zoughi, Stanzione, Serafini, Zulli, Sosio.
All. Albe’ Cesare
PERGOLETTESE (3-5-2): Ghidotti; Coly, Canini, Bakayoko; Muchetti, Agnelli (19'st Sbrissa), Panatti, Ferrari (20'st Fanti), Girgi (31'st Villa); Franchi (13'st Ciccone), Morello (31'st Malcore).
A disp. Romboli, Manzoni,  Lucenti, Canessa, Belingheri, Brero.
All. Contini Matteo
ARBITRO: sig. Andrea Bordin della sez. di Bassano del Grappa
ASSISTENTI: sig. Andrea Bianchini e sig Antonio D’Angelo della sez. di Perugia
AMMONITI Agnelli, Perico, Otele', Ferrari, Girgi, Malcore, Pinto
Note: serata fresca, terreno in ottimo stato,spettatori 735 di cui 267 abbonati per un incasso di 3.534 euro, angoli 2-2, rec. 3+4




U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel. 0373 226415 / 0373 399932
Stadio      Contatti