U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel.0373 226415 / 0373 399932 - Fax: 0373 399933
uspergolettese@gmail.com - ufficiostampa@uspergolettese1932.it

Notizie 0/1

PERGOLETTESE - MODENA 1 - 2 (fotoDognini)

Torna Indietro

In un Voltini pieno, con una cornice di pubblico splendida, il  Modena conquista i tre punti e riaggancia in testa alla classifica la Pergolettese, quando manca una sola giornata al termine del campionato. L’elettrizzante e appassionante pomeriggio di calcio, e’ stato rovinato da un arbitraggio chiaramente non all’altezza dell’importanza del match, decretando nel giro di dieci minuti due espulsioni (Fabbro e Lucenti) che hanno costretto la Pergolettese a giocare ben 75 minuti di gara in nove uomini. Malafede? Noi propendiamo sempre sulla onesta’ e che sia stato un pomeriggio di poca lucidita’ nelle decisioni. Se quella di Fabbro sia sembrata corretta, l’espulsione di Lucenti (subentrato da pochi minuti a Cazzamalli), e’ apparsa alquanto prematura e troppo severa. Se poi sommiamo la non ammonizione (sarebbe stata espulsione per  doppio giallo) di Montella, dopo essersi avvantaggiato avendo sospinto volontariamente in avanti con un braccio il pallone in una azione offensiva, si puo’ ben capire le ire, le ingiurie e le pesanti critiche nel dopo gara, indirizzate verso la terna dai massimi dirigenti gialloblu’. Se poi sommiamo l’incredibile non sanzione del secondo tempo, quando Morello, conquistato il pallone si stava involando in una ripartenza, veniva spinto volontariamente alle spalle per fermarlo, e il gioco e’ stato fatto proseguire, allora si puo’ comprendere anche le dure parole del D.G. Cesare Fogliazza“ In trent’otto anni di calcio, non mi e’ mai capitato di subire un arbitraggio cosi’ penalizzante ,invieremo le nostre rimostranze agli organi competenti, per aver designato ad arbitrare una gara cosi’ importante, una terna chiaramente in difficolta’, apparsa prevenuta nei nostri confronti. Non siamo il Modena, ma esigiamo anche noi di essere rispettati.”
L’inizio della gara e’ stato tutta a favore del Modena, che affidava a questa partita le ultime speranze per recuperare il distacco al vertice della classifica, con la squadra di Crema in difficolta’ nell’arginare l’ardore agonistico del Modena.
Dopo soli 7 minuti il gol di Rabiu che ha sbloccato il risultato, grazie a un preciso colpo di testa (nell’occasione difesa della Pergolettese apparsa un po’ sorpresa e non reattiva). Neanche il tempo di riorganizzarsi, dopo due minuti dal gol subito, e’ arrivata l’espulsione di Fabbro (al10’), reo di aver commesso un brutto fallo, che ha ulteriormente complicato la gara per i padroni di casa. Costretto giocoforza ad operare subito un cambio (Lucenti per Cazzamalli ), i gialloblu di casa (oggi in maglia verde) sono rimasti in nove a causa di un’altra espulsione, quella dello stesso neo entrato Lucenti (al 20’), reo di aver fermato con un fallo da ultimo uomo Montella lanciato a rete ma con ancora un paio di difensori in grado di intervenire. Rimasti in nove e con il raddoppio del’ex Ferrario al 38’ ( sospetto fuorigioco), si e’ avuta l’impressione che il Modena potesse dilagare e che per la Pergolettese si presentasse un pomeriggio da incubo, dovendo giocare 75 minuti con due uomini in meno. Invece il bellissimo gol immediato di Bortoluz (40’) con una girata precisa nell’angoli no, ha riaperto le speranze per una possibile e incredibile rimonta nella ripresa. Infatti nel secondo tempo, dopo  qualche tentativo da fuori area del Modena con Baldazzi, Pettarin e Rabiu (fuori di poco) e una di Duca che ha scheggiato la traversa, gli uomini di Contini non si sono mai disuniti e conquistato il centrocampo con una grande gara di Piras, Panatti e Manzoni, hanno costretto il Modena a rintanarsi nella propria meta’ campo e andando piu’ volte vicino a quel gol del pareggio che  avrebbe avuto del clamoroso ma meritato per il coraggio dimostrato. Molte le mischie create in cui e’ mancato solo il guizzo vincente. La piu’ vistosa quando Schiavini, servito da Bakayoko, si e’ visto murare la sua conclusione a colpo sicuro. Al fischio finale grandi applausi alle due squadre dalle rispettive curve e contestazione verbale verso la terna arbitrale. Domenica prossima ultima giornata del campionato. La Pergolettese sara’ di scena a Sasso Marconi e il  Modena al Braglia contro il San Marino, due formazioni ancora invischiate nella lotta per evitare retrocessione o playout. In caso di vittoria per entrambe si arrivera’ alla gara spareggio.

Reti: p.t. 7' Rabiu, 38' Ferrario, 40' Bortoluz
PERGOLETTESE: Stucchi, Fanti, Villa, Panatti, Fabbro, Bakayoko, Piras (32'st Schiavini), Cazzamalli (16' pt Lucenti), Bortoluz, Franchi (26' pt Manzoni), Morello(26'st Russo).
A dip. Chiovenda, Manfroni,  Muchetti, Bitihene, Gullit'
All. Contini Matteo
MODENA: Piras, Cortinovis (30'st Spaviero), Pettarin, Rabiu(38'st Messori), Bellini, Ferrario, Gozzi, Duca (40'st Loviso), Baldazzi (22'st Calamai), Montella(8'st Sansovini), Perna.
A disp. Diye, Dierna, Letizia,  Ndoj.
All. Bollini Alberto
Arbitro: sig. Giaccaglia Filippo della sez. di Jesi
Ammoniti: Montella, Pettarin
Espulso al 10° del p.t. Fabbro per un intervento scorretto e al 20' Lucenti per fallo ritenuto intenzionale e da ultimo uomo. Al 7' del s.t. espulso anche il vice allenatore Albertini dalla panchina per proteste. 
Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni,angoli 4a2 per il Modena, spett. 4.000, rec. 2+7




U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel. 0373 226415 / 0373 399932 - Fax: 0373 399933
Stadio      Contatti