U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel.0373 226415 / 0373 399932
segreteria@pergolettese.it - ufficiostampa@pergolettese.it

Notizie 0/1

VENTURATO FA' UN PRIMO BILANCIO

Torna Indietro
Turno di riposo per la Pergolettese. Si puo' fare un primo bilancio di questa prima parte di stagione. Un buon inizio nel primo mese di campionato, poi una flessione nei risultati, non nel gioco, fino all'ultima nera domenica di Villafranca. Ne parliamo con mister Venturato.
Mister, nove giornate di campionato alle spalle. Soddisfatto o hai qualche rammarico per quanto fatto finora.
"Diciamo che sono contento per l'atteggiamento e per la crescita della squadra dal 24 di Luglio fino ad oggi. D'altro canto sono consapevole che abbiamo lasciato dei punti nel corso del campionato, a formazioni che non avremmo dovuto concedere. Mi riferisco in particolar modo alla prima partita a Csatelgoffredo, alla partita casalinga con la Pro Sesto e anche la vittoria casalinga con il Seregno ci poteva stare. Avremmo potuto avere oggi qualche punto in piu' in classifica. Non li abbiamo fatti, ma non dobbiamo attaccarci ad alibi, ma avere la consapevolezza di dover lavorare ancora tanto e il fatto di aver perso domenica aVillafranca, in modo cosi' rocambolesco e con punteggio tennistico, ci ha fatto riflettere e toccare con mano che per essere competitivi in questo campionato, in cui le squadre si stanno anche rafforzando con giocatori importanti,  dobbiamo metterci qualcosa in piu' rispetto a quanto fatto fino ad oggi."
La causa dei mancati punti, a cui ti riferivi, pensi sia per una mancanza nella struttura della rosa a tua disposizione o sono stati fattori casuali di gara.
"A me non piace parlare di organico. I giocatori che sono qui a Crema, sono ragazzi che se lo meritano. Li abbiamo scelti e voluti noi tutti, perche' sono giocatori importanti per questa squadra. Credo che sia piu' giusto parlare di obiettivi da porsi di crescita e sopratutto riuscire a concretizzare meglio tutto il lavoro che siamo riusciti a fare fino ad ora e che sappiamo di essere in grado di fare, cercando di portare a casa qualche risultato positivo in piu'."
Ad una settimana dalla brutta domenica di Villafranca, a mente fredda e dopo aver visionato il filmato della gara, sei riuscito a trovare le cause di questa sconfitta.
"Piu' che brutta prestazione ci sono stati dei gravi errori individuali che hanno compromesso la partita. C'e' stata anche una reazione della squadra che pero' non ha concretizzato l'opportunita'creata. Poi abbiamo continuato a commettere degli sbagli che ci ha portato a subire un passivo cosi' pesante. E' stata una sberla importante che ci ha fatto capire ancora di piu', come dicevo prima, che questo e' un campionato difficile e dove tutti dobbiamo essre sempre al 100 per 100  e avere sempre l'atteggiamento giusto per dare sempre qualcosa in piu'."
In questa settimana ci sembra che la squadra abbia reagito positivamente con allenamenti molto intensi e mettendo in campo grinta e cattiveria che forse e' mancata ultimamente.
"
 Abbamo fatto una settimana importante dal punto di vista dei carichi di lavoro e dell'atteggiamento. E' ritornata a lavorare come ha sempre fatto in questi mesi. E' un gruppo di ragazzi che ha voglia di lavorare e voglia di sacrificarsi. La partita di domenica non e' lo specchio di tutto quello che abbiamo fatto finora e credo che il risultato subito abbia fatto capire quanto sia importante allenarsi sempre molto bene e con grande intensita'"
La classifica, in questo momento, premia Castiglione, Inveruno e Seregno. Hai gia' affrontato due delle tre squadre attualmente al vertice. Pensi che sia lo specchio veritiero della stagione e che potranno essere loro le protagoniste della stagione.
"Sicuramente Seregno e Inveruno arrivano gia' da una passata stagione positiva ed essendo rimaste uguali nell'organico, hanno gia' il passo e la capacita' di fare molto elevata. Il Castigline arriva da una retrocessione e ha costruito una squadra importante con chiaramnete l'obiettivo di cercare di ritornare subito tra i profesionisti. Sono le squadre che fino ad oggi hanno espresso al meglio le possibilita' delle rose a disposizione. Poi credo sempre che anche Lecco e Pro Sesto possono inserirsi e giocarsi anche loro il campionato."
E la Pergolettese? molti "addetti ai lavori" l'hanno sempre messa tra le possibili protagoniste del campionato.
"Noi siamo una squadra fortemente rinnovata. E' stata fatta una scelta di allestire una rosa con molti giovani. Abbiamo sicuramente la voglia di provarci e di cercare di stare con le prime. Non e' certamente facile, sopratutto adesso che andiamo a giocarci partite con squadre di media classifica, dobbiamo entrare in campo con l'atteggiamento , con la cattiveria e determinazione giusta. Dipende anche da come riusciamo a crescere e essere consapevoli delle qualita' e capacita' che abbiamo e che, in parte, abbiamo gia' dimostrato; sopratutto riuscire a concretizzarle."
C'e' un giovane che hai notato e che ti ha impressionato.
"
Ho avuto molto lavoro da fare qui e non ho visionato molte squadre. Ho visto qualche gara del Mapellobonate e mi sembra che abbia in squadra qualche giovane interessante. Anche il Seregno ha dei ragazzi interessanti anche se magari non giovanissimi, comne Magrin, Battaglino che hanno esperienza e qualita', insieme a Marzeglia che e' un giocatore per loro importante."
E nella tua rosa?anche se sappiamo che non ti piaccia parlare dei singoli.
"La mia rosa e' formata di giovani che hanno delle qualita', ma che adesso devono avere la consapevolezza, che per stare a questi livelli, bisogna lavorare molto. E' su questo aspetto che io sto insistendo parecchio, perche' credo che sia importante dimostrare di averle in modo concreto perche' il calcio e' uno sport dove contano molto i risultati che si ottengono. I risultati dimostrano che hai delle qualita' e che sei riuscito a metterle in pratica."


  


U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel. 0373 226415 / 0373 399932
Stadio      Contatti